Primarie PD:un Comincini in cerca di autore

https://twitter.com/Comincini

#Adesso i risultati di #Cernusco: Renzi 47.33%, Bersani 36.02%, Vendola 10.76%, Puppato 4.82%,
Tabacci 1.07%. #csxiamo

Continua l'opera buffa dei pigolii di Eugenio Comincini in Twitter che ... tira la volata a Matteo Renzi.
Ma che bravo: un'insulsa remora che pensa di pilotare un cetaceo . . .
Pura follia lo spreco di tempo di questa letterina presenzialista con l'autocompiacimento morboso, l'eccitazione di twit sparati a ruota libera.


Una suggestione surreale là dove, sui tetti della città, si qualifica poi come Sindaco di Cernusco sul Naviglio, appassionato di open data, innovazione e buona amministrazione. 

Un contenitore vacuo bravo a recitare la parte, ad autonarrarsi, a guadagnarsi consensi con i suffragi del sempreverde don Luigi Caldera, un uomo
accogliente, aperto, amante della vita, che mi ha conquistato

Ma si fermi qui.
Con la messa in scena di quattro sms e un melafonino non faccia il technical evangelist.  A spacciarsi per quello che non è rischia di essere un vechio imbonitore di apparato.
Intanto continua la sua autopromozione con foto di personaggi al top da mostrare in galleria Flikr

Introvabili le foto con Filippo Penati e don Luigi Caldera, i registi della sua ascesa politica. Cancellate a sua insaputa.




Interrogazione presentata da Persona e Città nel consiglio comunale di lunedi 26 novembre. La risposta da parte dell'Amministrazione entro 30 giorni. 


martedì 27 novembre 2012


Amianto e smog a discapito della salute dei nostri concittadini

 

 Il commento all'interrogazione di Claudio Gargantini:

Cinque anni fa (18/12/2007), considerando che spetta al Sindaco disporre opportuni ed efficaci provvedimenti contingibili ed urgenti per limitare i danni alla salute causati dal particolato atmosferico, ho trasmesso un dossier di oltre 60 pagine a Sindaco e 4a Commissione Consiliare permanente con alcuni argomenti di riflessione in tema di inquinamento atmosferico.

Questi gli interrogativi posti al Sindaco sulla base delle best practices conosciute:

Come monitorare le diverse situazioni che si prospettano nel quotidiano amministrativo dell’Ente perché non si ripetano l’imprudenza, negligenza o dolo delle false comunicazioni del mensile del Comune sulla campagna ARPA ?
Chi controlla lo smaltimento di rifiuti pericolosi R3 – R4 – R13 di Resmal ?
Chi sta promuovendo collaborazioni con ASL MI 2 per coordinare iniziative di informazione di buone pratiche a tutela salute (attivazione dei LEA - Livelli Essenziali di Assistenza - che i Dipartimenti di Sanità Pubblica devono garantire per sviluppare nel cittadino una conoscenza specifica sull’argomento) ?
Dove finiscono i dati sulla qualità dell’aria che ARPA inoltra quotidianamente all’ufficio Ecologia del Comune ?
Come, dove, quando rilevare gli inquinanti e quali azioni a carattere ricognitivo e conoscitivo basato sul monitoraggio continuo del PM10 predisporre?
Come difendersi da picchi di PM10 nelle ore di punta del traffico (valutabili a 700 µg/m3)?
Centraline fisse e mobili, analizzatori a diffrazione laser portatili per il rilevamento dell'inquinamento ambientale, anche indoor, per una verifica degli obiettivi di qualità per il miglioramento della qualità dell'aria, campionamento
attraverso l'esposizione personale passiva di un campione di persone (bambini, pensionati..) per la rilevazione in continuo degli inquinanti nell'ambiente e nelle emissioni.
Promozione di iniziative metropolitane di mobilità sostenibile i.e. Agenda 21, oltre ad approfondire la fase 2 del DM n.60 del 2 aprile 2002.
Favorire l’approccio conoscitivo suggerito da ‘Il Rapporto di Sostenibilità 2007 dei 189 Comuni dell' area metropolitana milanese’ edito dalla Provincia di Milano.
Interventi efficaci di dissuasione all'uso dell'auto per l'accompagnamento a scuola con il potenziamento dell’esperienza del Piedibus (anche per contrastare sovrappeso e obesità).
Percorsi più sicuri per un uso quotidiano delle piste ciclabili.
Superamento dell'uso nocivo dei soffiatori portatili, usati impropriamente per la pulizia strade, con macchine di tipo aspirante.

Problematiche evidenziate anche in occasione dell'incontro sul PGT del 2/12/2008 in Biblioteca.

Sul punto però Eugenio Comincini, in cinque anni, passa inosservato anche il 2009 proclamato ufficialmente dall' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Anno del Respiro, non decide nulla, Lui vive in una città felice dove "i livelli delle famigerate polveri sottili come il PM10 a Cernusco non sono così allarmanti come a Milano o in altri Comuni dell’hinterland....". Evidentemente l'hashtag #ambiente non rientra nel sillabario 140 chrs di Cernusco è smart!

Sindaco assente anche lo scorso 5 novembre, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, dove si è tenuto il convegno “Progetto di ricerca per la riduzione dell’inquinamento atmosferico in Lombardia”, organizzato dalla
Presidenza del Consiglio Comunale in collaborazione con i Genitori Antismog.  Durante il convegno è stata presentata una ricerca sull’inquinamento atmosferico nella nostra regione condotta dal Joint Research Centre,
l’istituto per l’ambiente e la sostenibilità della Commissione europea.

La salubrità dell’aria si tutela, soprattutto, con attività costanti ed effettive di controllo da parte degli Enti istituzionalmente preposti e con una pianificazione integrata di interventi strutturali a medio e lungo termine da realizzare sul territorio. E’ quindi indispensabile e urgente pensare ad un rimedio al sistema del traffico e della mobilità all’interno della città. A questo punto, vista l'interrogazione del consigliere Gargantini, sarebbe utile superare la colpevole negligenza di questa Amministrazione e, come ha suggerito l’OMS, monitorare in modo idoneo e continuativo i livelli di inquinamento con le valutazioni dell’impatto sanitario.

Documentazione nei blog  http://antismog.blogspot.it/2008/12/pgt-piano-di-governo-del-territorio.html  e
http://www.genitoriantismog.it/,

Camillo Mantovani 29/11/2012

Un Comincini camaleonte da smascherare

Oggetto: Convegno Salute Inquinamento e Governo del Traffico, Milano, Palazzo Reale 11 Febbraio 2012
Mittente: "c.mantovani"
Data: 04/02/2012 16.11
A: "arch. Maria Berrini"
CC: Assessore Pierfrancesco Maran ,
"Avv. Anna Gerometta" , "Roberto Romiz
i, Presidente ISDE"
, Pier Mannuccio Mannucci Direttore scientifico IRCCS dirscien@policlinico.mi.it>, "Damiano Di Simine, Presidente Le
gambiente Lombardia ", "Luca Carra, Scienza in rete" ,Paolo Crosignani Direttore UO Epidemiologia Ambientale ,AMAT Agenzia Mobilitè Ambiente Territorio

Convegno Salute Inquinamento e Governo del Traffico
Milano, Palazzo Reale 11 Febbraio 2012
. . . . . .
Ne discutono
o Roberto Romizi, Presidente ISDE, International Society Doctors for the Environment
o Pier Mannuccio Mannucci Direttore scientifico IRCCS Ca' Granda
o Eugenio Comincini Sindaco di Cernusco sul Naviglio
o Anna Gerometta, Associazione Genitori antismog

o Damiano Di Simine, Presidente Legambiente Lombardia

-----------------------
Mi fa piacere la presenza del Sindaco di Cernusco sul Naviglio.
Forse una conversione tardiva.
Ma, da cittadino della città, sono cinque lunghi anni che tento inascoltato di far emergere i pericoli per la salute causati dal traffico veicola
re ponendo precisi quesiti e proposte.
Senza possibilità di dialogo.

Il suo pensiero si concede agli organi di stampa dove si lascia andare a conclusioni rassicuranti del tipo: ". . . i livelli delle famigerate polveri sottili come il PM10 a Cernusco non sono così allarmanti come a Milano o in altri Comuni dell’hinteland" o " . . .Il traffico a casa nostra non è così traumatico, e in giorni di festa come questi meno ancora. E in più mancano i mezzi per impedire gli spostamenti su gomma.."
Una menzogna, considerando che Cernusco sul Naviglio ha flussi di traffico pendolare di attraversamento città
Est - W, la tangenziale Est a NW, la tangenzialina ad Est e la Padana Superiore a Sud.
Nell'ipertesto allegato la documentazione raccolta


Camillo Mantovani



Un Sindaco videocracy dipendente, troppo impegnato ad organizzarsi cinguettii in twitter, Personalities in flickr e altisonanti smentite a sussurri mirati di una sua prossima candidatura in Parlamento ... sindaco "di sinistra" (?) tutto immagine, classe 1972, idee chiare con quattro tessere di partito e posto fisso in banca, curriculum 4 stagioni, figurante rottamatore in scena alla Leopolda di Firenze. Forse a Cernusco ci si sta accorgendo che il cliché Meglio Stare Meglio alias Meglio questa Cernusco 2012 del chierico Eugenio Comincini col suo codazzo di lacchè è un fallimento (cfr la lettera di una cittadina delusa - Con “parole lievi” due ferite mortali a scuola e cultura - su CernuscoInsieme).

Comincini: un esempio per tutti i Sindaci

Ormai il sindaco Comincini interpreta perfettamente il ruolo del re travicello della favola di Fedro. L'intervista pubblicata ne Il Giorno di mercoledì 7 dicembre 2011 sul blocco traffico a Milano del 9 e 10 dicembre 2011, qui citata, dà un'immagine banale e falsata di un problema complesso:

"Il traffico a casa nostra non è così traumatico, e in giorni di festa come questi meno ancora. E in più mancano i mezzi per impedire gli spostamenti su gomma"
Queste le ragioni del "No" di Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco, al blocco totale delle auto chiesto da Milano. Anzi, i rimedi per lui sarebbero altri: "Costruzioni in classe A (più costose ma investimento vincente sul medio-lungo termine), rinnovo di tutte le caldaie pubbliche e piste ciclabili - spiega -. Così noi abbiamo dato un taglio al Pm10. Se anche altri Comuni ci imitassero forse la situazione sarebbe migliore"

Chissà se, uscendo dal genere burlesque "ce fa o ci è", saprà assumersi la responsabilità di confutare le argomentazioni sul pm10 addotte nelle serate pubbliche "verso il PGT" e registrate nel blog Ambiente 365/365.

Leopolda 2



La paranoia politico-temporale del sindaco Eugenio Comincini all'adunata dei rottamatori della Leopolda di Firenze:
----------
“Cari amici, torno quest’anno alla Leopolda e come Sindaco di Cernusco sul Naviglio (una bella cittadina di 31.500 abitanti a nord est di Milano) continuo a parlarvi di ambiente...”
“... In breve vi racconto l’esperienza della mia città ed i risultati che abbiamo conseguito e se fossi a Palazzo Chigi per 5 minuti metterei subito in atto provvedimenti che allarghino a tutti i Comuni italiani le opzioni che abbiamo messo in campo”.
... Vorrei che nel Partito Democratico gli amministratori abbiano tutti la stessa idea sulla gestione del territorio: va tutelato e risparmiato e non utilizzato per fare cassa! Se la crisi economica svuota un’area industriale, non la si trasforma in residenziale per portare a casa un po’ di oneri di
urbanizzazione da bruciare in spesa corrente: no! Città prive di spazi per il lavoro sono città dormitorio, nelle quali non si vive ma si transita.
Perché la vita è fatta di affetti, di famiglia, di un lavoro che dia dignità, di socialità, di una terra alla quale sentirsi
legati e da amare. La nostra Italia ha bisogno di tante cure: se fossi a Palazzo Chigi partirei da qui, dall’ambiente e dal territorio, perché la cura di questo tema influisce tremendamente sul futuro della nostra vita e di quella dei nostri figli. I miei due piccoli stanno a casa e mi aspettano e io lavoro ogni giorno a Villa Greppi anche per loro.”
----------

Il giovane Sindaco Eugenio Comincini brucia le tappe.
In effetti, dopo la recente smentita di una sua candidatura al Parlamento, si registrano rumor di una sua presentazione al tempio di palazzo Chigi come il più giovane Premier della Repubblica.
In attesa della smentita d'ordinanza all'indiscrezione (un po' di videocracy non fa mai male...), condividiamo la sua trepidazione.

A questo testo, inviato in copia, mi replica il Pd (e-mail 01/12/2011 15.01):

“Forse, carissimo, ti era sfuggito che tutti i relatori che hanno parlato alla Leopolda avevano come preciso compito quello di dire "cosa farebbero se fossero a Palazzo Chigi" in 5 minuti. Non è stata un'idea sua. Quindi la spiritosaggine polemica proprio non si regge. Distinti saluti
Il Pd di Cernusco


Cambia qualcosa?

L’incontenibile super Eugenio ha solo mischiato la durata della recita a braccio dire in 5 minuti in un sogno freudiano del fare per 5 minuti.

Meglio sfumare l'atmosfera pirandelliana della Leopolda e ritornare alla realtà del rischio salute del pm10: lo Studio del Corriere Salute.

Camillo Mantovani 2 dicembre 2011

Perché il Sindaco Comincini coinvolge Angela Fioroni di Legautonomie?

Nella dialettica Cittadino di Cernusco vs Sindaco di Cernusco si inserisce una terza figura: la Segretaria regionale di Legautonomie Lombardia dal 2008 Angela Fioroni, già Sindaco di Pero dal 1997 al 2007, direttamente coinvolta, non si sa bene a quale titolo, dal suo Presidente Eugenio Comincini che, ovviamente, le ha raccontato chissà quale storia.

E allora tre precisazioni a correzione di un’e-mail volutamente omissiva e tranchant che nasconde il quadro complessivo della situazione:

1. le gratuite affermazioni capziosamente impreciseteatrale l’allusione alle “mascherine”, ambiguo e puerile quel le malefattecome se l’ingiuria fosse inclusa negli atti in questionenon inquineranno certo i contenuti documentali dei 21 post sul blog Ambiente 365/365 di Camillo Mantovani;

2. rispedito al mittente l’invito canzonatorio a considerare che la vita è bella, val la pena di viverla…: diffusa vocazione politica a banalizzare, anziché recepire in modo costruttivo, l’atteggiamento critico dei Cittadini. Reindirizzi tale concezione buonista al suo Presidente Comincini, incapace di assumersi la responsabilità di un confronto diretto cui si è sempre sottratto;

3. il tentativo di minare la credibilità dell’interlocutore con la frase abbiamo fatto anche una ricerca in Internet per cercare di capire di più su di lei, il suo impegno per Cernusco marca una comunicazione disturbata, tanto più grave in quanto espressa da una frazione di classe politica al servizio dei Cittadini. Vuole cercare nel web qualcosa che avvalori l’impegno per Cernusco di un Cittadino di Cernusco ivi residente dal 1964? Quali parametri adotta per misurare la partecipazione alla cosa pubblica?

Visto che ha assunto la tutela del Sindaco Comincini, legga prima i testi del blog, i.e. l’intervento sul PGT o il dossier su difesa salute: deve essere traumatico per il Sindaco Comincini la richiesta (18/01/2008) di chi controlla lo smaltimento di rifiuti pericolosi R3-R4-R13 sul territorio!

Ma perché Eugenio Comincini, anziché coinvolgere un’esperta, ma frettolosa, segretaria regionale di Legautonomie Lombardia, per soddisfare questo capire di più di lei non si informa direttamente o dall’interessato o dalle persone della società civile che hanno in parte vissuto – senza interessi di partito - le esperienze del periodo? In tale ottica, oltre alle attuali attività di volontariato, due indizi significativi e documentabili di partecipazione:

o dal 1968 al 1985 metalmeccanico impegnato in CISL-FLM (quella di Pierre Carniti) con Bruno Manghi e Claudio Lombardi nell’alfabetizzazione sindacale dei 3000 impiegati del centro direzionale di Milano;

o dal 1975 al 1982 impegnato negli Organi Collegiali della scuola, eletto Presidente del Consiglio Scolastico Distrettuale n.57, lista di Comunità Educante.

Fa infine riflettere la firma tutti noi di Legautonomie Lombardia.

Camillo Mantovani 30 settembre 2011

E-mail Angela Fioroni di Legautonomie Lombardia:

gentile sig. Mantovani,

abbiamo letto la sua mail con l'attenzione dovuta a ogni messaggio, soprattutto quando giunge da un indirizzo quale Cittadinanza attiva.

L'abbiamo letto con attenzione perché si riferiva al notro Presidente, nonché al Sindaco di un Comune importante quale Cernusco sul Naviglio.

L'abbiamo letto con attenzione, perché a volte possono sfuggirci fatti e informazioni ai quali invece bisogna prestare attenzione.

L'abbiamo letto anche con una certa preoccupazione: vuoi vedere che il nostro Presidente ne ha combinata qualcuna?

Le rispondo allora per dirle che abbiamo letto e riletto, e ci siamo completamente rasserenati: nelle sue parole non c'è un fatto, non una circostanza, non un dato concreto a suffragare le malefatte che dovrebbe aver compiuto il sindaco Comincini. - Gli piace comunicare. E' forse un delitto? - Non è d'accordo con lei. Può essere d'accordo con tutti?

Le dico di più: abbiamo fatto anche una ricerca in Internet per cercare di capire di più su di lei, il suo impegno per Cernusco, le divergenze con il Sindaco. E anche lì non abbiamo trovato altro che punti di vista diversi circa la difesa dalle polveri sottili. Se vuol sapere il nostro parere, meno male che non viene dato il via all'uso delle mascherine! Se li immagina i nostri bambini, le donne, gli uomini, i giovani, gli anziani ... in giro per le città in mascherina? Servisse a qualcosa! Sono altre le misure da prendere per abbattere le polveri sottili nell'aria, a cominciare dalle azioni dei singoli cittadini: nell'uso dell'auto e del riscaldamento, prima di tutto. Conosco le azioni avviate dal sindaco Comincini per il riscaldamento degli edifici pubblici, tutte rivolte all'abbattimento dell'energia utilizzata e quindi anche delle polveri: conosciamo quanto è stato realizzato a Cernusco in tema di parchi e irrigazione con acqua non potabile; il contenimento dell'edificazione operato con il PGT, la sottoscrizione del Patto dei sindaci per la riduzione delle energie e dell'inquinamento (20-20-20) entro il 2020; le iniziative per incentivare l'uso della bicicletta, l'organizzazione dei mercati agricoli a km 0: queste sono misure strutturali durature, le mascherine lasciano il tempo che trovano. Vede, la vita è bella, val la pena di viverla perché ci sono tante persone diverse, tante idee diverse, tante proposte diverse con cui confrontarsi. La politica, la democrazia sono belle perché consentono il confronto, non perché riducono tutto a un solo modo di vedere le cose, a un solo modo di risolvere i problemi. Le auguriamo di poter giungere a questo gusto della vita e del confronto, vedrà che tutto diventa più semplice e più entusiasmante da vivere.

Cari saluti

Angela Fioroni, Segretaria regionale, e tutti noi di Legautonomie Lombardia

Gli ultimi giorni di Comincini Sindaco

Con la vittoria dell’11/06/2007 Comincini ha imparato a volare. Con l'intervista a Radio Popolare ha recitato O Bianco Fiore e Bandiera Rossa. Col primo Consiglio del 29 giugno, reincarnatosi avatar, ci evangelizza con le sue parole divinatorie:

"...Occorre costruire un modello nuovo di città a cui anche altri possano guardare... Serve quindi applicare uno stile lieve, operare in una città unita, costruire un Comune gentile. Questo progetto ha un suo alfabeto, con parole e pratiche che dobbiamo eliminare ed altre che vanno utilizzate con più frequenza. Vanno abbandonate: scontro, pregiudizio, egoismo, intolleranza, demagogia, calcolo, cinismo, vendetta, smarrimento, stanchezza, pessimismo. Bisogna dare forza a: dialogo, ascolto, pazienza, mediazione, ricucire, riscatto, obiettivi, progetti, modelli, gentilezza, sobrietà ...."

Ma dopo 1600 giorni di Comincini Sindaco è stato proprio così?

Comincini, in questi anni,con un microfono in mano ed un finto sorriso d’ordinanza in 3D,realizza le sue performance tra un taglio di nastro,una presentazione a 5 stelle od una manifestazione in piazza, riducendo la sua funzione pubblica ad uno sterile spot elettorale. Per dirla con Petrolini, non dice nulla, ma lo sa dire. “Toglietegli tutto ma non la nuova protesi del gelato stretto in mano"!.
Incapace di una comunicazione bilaterale, di identificarsi con le emozioni di altre persone, di affrontare problemi complessi che esulino dalla sua modesta conoscenza. Di questa sua protervia vale il commento alla scadenza del suo terzo anno di mandato:

"L'alba di un autismo politico, in una scenografia di twit e spot jukebox salmodianti "Meglio stare meglio", "Occhio alla zzZanza", "Fuori dal Comune" o "Parliamone su Twitter!" che marcano il limite culturale di un Sindaco ambizioso, elusivamente affabile, che gigioneggia nel ruolo di uomo immagine e di politico predestinato ... per carisma doncaldera.

E' questa la selezione di una frazione di classe dirigente secondo il merito, secondo la capacità di lavoro, di entusiasmo, di trascinamento e con una responsabilità rappresentativa di un metodo "nuovo" di confronto libero e consapevole di cui il territorio ed i cittadini hanno bisogno?"

D’altro canto si registrano le tappe di avvicinamento alla Casta lungo le tracce del suo curriculum di turno, un percorso visto con ammirazione dalla sua corte di adulatori:

Classe 1972, giovane decisionista ed eclettico per una politica onesta, concreta, efficace. Tessere di partito con DC, PPI, Margherita, PD, ??. Posto fisso in banca dal 1998. Politici di riferimento Giorgio La Pira, Enrico Letta e Veltroni. Alla convention 2010 della Stazione Leopolda di Firenze si riconosce nel ticket Renzi - Civati, i nuovi àscari del PD per la rottamazione della vecchia classe dirigente dei Fassino, D’Alema, Veltroni. Entrato nella Direzione provinciale del PD, dalle amministrative del 2009 è un prediletto di Filippo Penati. Conquista il Direttivo regionale dell'ANCI e la Presidenza di Legautonomie Lombardia. Ha vari modelli, interessi e preferenze, tra cui recitazione teatrale, anche come co-regista, viaggi, passeggiate e ascensioni in montagna, buona cucina; esperienza guida di educatore d’oratorio con la Cooperativa Intermedia e l'incontro con don Luigi Caldera, un uomo accogliente, aperto, amante della vita, che lo ha conquistato.

Un voto? A peste, bello, fame et Sindaco Comincini libera nos Domine!.

29/09/2011

Camillo Mantovani

Eugenio Comincini trasformista

Leggiamo sul Giornale on line della Diocesi Ambrosiana in data 17.01.2011 una lauda in onore del Sindaco Comincini cantata da Cristina Conti che si unisce alla liturgia di giubilo del nostro Luigi Frigoli di cernusco in Folio in elogio del neo rottamatore della Leopolda di Firenze.

Il testo della recita:

Cernusco: fiducia e stima nel prossimo

"Apertura all’altro e importanza dell’educare. Questi gli elementi del discorso del Cardinale agli amministratori locali che più hanno colpito Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco Sul Naviglio. «Quando l’Arcivescovo, commentando la parabola del seminatore, fa riferimento al “terreno umano”, a quell’insieme di persone che abitano un territorio, e ci dice che è possibile contare su tutti per realizzare il bene comune, ci parla della fiducia che in una comunità si deve nutrire nell’altro, ci invita ad avere speranza nell’impegno del prossimo», commenta. Pazienza, perseveranza, lungimiranza, capacità di ascolto, benevolenza, doti utili a saper bene interpretare il ruolo di amministratore pubblico locale: qualità non semplici da incarnare, ma quanto mai necessarie per svolgere bene il proprio compito. Soprattutto in un momento di crisi economica. «Di questi tempi queste parole suonano come coraggiose, ma ne abbiamo tremendamente bisogno: spesso nelle nostre città si è perso il senso della fiducia e della stima nel prossimo, valori fondamentali per costruire insieme una comunità solida e solidale, attenta e aperta ai bisogni dell’altro. Ecco allora l’invito agli amministratori a essere fiduciosi e a saper trasmettere fiducia, a saper interpretare la profezia del nostro tempo che è quella di saper seminare relazionalità», aggiunge. E poi l’educazione. In una realtà che per le nuove generazioni diventa sempre più difficile, è importante dedicare loro attenzioni particolari. Dare spazio ai giovani, investire sulla loro formazione, saper valorizzare le loro proposte e soluzioni, di saperli appassionare: un invito a dedicare tempo ed energia all’educazione alla giustizia e all’impegno civico. «La dimensione dell’educare, forse per troppo tempo trascurata, deve essere recuperata e valorizzata nell’ottica della speranza. Questa attività, questo impegno all’educare, richiede il coinvolgimento anche delle parrocchie che il cardinale Tettamanzi richiama, nuovamente, a non voltare le spalle a questo delicato ed importantissimo aspetto della vita delle nostre comunità, ma anzi ad investire e spendere energie», prosegue Comincini. Un servizio alla comunità che deve essere sempre svolto con umiltà e consapevolezza dei propri limiti. In cui bisogna essere capaci di ricominicare da zero ogni volta che è necessario. «Il suo appello finale alla “potenza della piccolezza” è infine da accogliere pienamente per saper meglio vivere il nostro impegno: liberi dall’ansia della prestazione e del risultato e consapevoli di aver fatto solo il nostro dovere, vedremo il frutti del nostro lavoro crescere nel tempo, per il bene delle nostre comunità», conclude il sindaco. "

Chissà che, con un minimo di luce intellettuale, il Sindaco Comincini, oltre i suoi eccessi di verbalismo, non riesca ad illuminare in modo efficace il problema dell'inquinamento da pm10, tema su cui perde improvvisamente la sua loquacità.

Buon compleanno Sindaco Comincini!

20 dicembre, San Liberato martire liberaci dal Sindaco Comincini:
  • quello che l'ex voto dei fedeli era l'icona del meglio stare meglio . . .
  • quello che nel primo consiglio comunale salmodiava il suo progetto di Comune gentile con parole di dialogo, ascolto, pazienza, mediazione, ricucire, riscatto, gentilezza, sobrietà . . .
  • quello che, nel curriculum elettorale, il suo politico di riferimento esibito era Walter Veltroni . . .
  • quello che, fiutato il vento, nel nuovo curriculum About me, l'ha già cancellato, rottamato alla convention della Leopolda di Firenze . . .
  • quello che, con microfono in mano e manifesta loquela ridanciana, disegna, progetta, articola, promuove, recita, illustra, patrocina, interpreta, commenta, celebra, festeggia, elogia, glorifica e canta il suo governo del fare . . .
  • quello che le misure anti smog sono l'arredo urbano . . .
  • quello che cinguetta nella twitter community pensando di amministrare seriamente la città . . .
  • quello che la serata di settanta persone in biblioteca è numerosa partecipazione dei cittadini di Cernusco al Piano Governo Territorio . . .
  • quello che, dopo le bugie sul pm10, le racconta anche sul presepe da 23.000 euro degli artigiani scultori della val Gardena in p.za Gavazzi . . .
  • quello che gli resta un anno e mezzo prima del redde rationem . . .
  • quello che . . .
Resistere, resistere, resistere: giugno 2012 è vicino!

Earth day e terzo anno di mandato: Sindaco Eugenio Comincini "svelato"

Passato il 18 dicembre 2007 con la consegna in Comune di un dossier su difesa salute e inquinamento atmosferico.
Passata la terza serata PGT del 2 dicembre 2008 in Biblioteca: cfr. memo intervento Camillo Mantovani su ambiente e inquinamento atmosferico.
Passato il 2009 "Anno mondiale del respiro".
Passato lo schiaffo di Comincini a Legambiente, WWF, GenitoriAntiSmog, Italia Nostra ed altri col NO al blocco del traffico bi-partisan di domenica 28 febbraio 2010.
Passato il 22 aprile 2010 "Giornata mondiale della terra", avvenimento educativo ed informativo per realizzare buone pratiche per valutare le problematiche del pianeta, l'inquinamento di aria, acqua e suolo.
Passato l'11 giugno 2010, a tre anni dal voto del popolo sovrano a suffragio di Eugenio Comincini.
Qualche sviluppo? Informazione non pervenuta.
Scrive Giorgio Bocca in "C'era una volta l'informazione" (L'espresso 15 aprile 2010): "...La logorrea ermetica copre gli spazi d'informazione come il petrolio degli spurghi industriali il fiume Lambro affluente del Po."
Quando la garanzia di una corretta informazione ambientale messa sistematicamente a disposizione dei cittadini e diffusa in forme facilmente consultabili?
In giro i soliti soffiatori portatili a due tempi che sollevano frammenti ultrasottili inalabili di sostanze organiche e inorganiche.
Da ottobre 2009 a marzo 2010, in 181 giorni, la centralina Arpa di Limito ha registrato una media giornaliera del periodo di µg/m³ 61 di PM10, in peggioramento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questa la media killer della stazione fissa nelle 24 ore, ma noi respiriamo non la media oraria ma l'aria in un particolare contesto ambientale, anche indoor. Per questo occorre un’azione a carattere ricognitivo e conoscitivo basata sul monitoraggio continuo delle polveri sottili anche con analizzatori portatili per una verifica degli obiettivi di miglioramento della qualità dell'aria. Necessario quindi conoscere l'andamento dei picchi orari delle zone più critiche.
Quando verranno coinvolti i Dipartimenti di Sanità Pubblica per la valutazione dell' impatto sanitario da inquinamento atmosferico rientrante nei LEA?
Ed i mobility manager delle aziende per agevolare i flussi di traffico pendolare?
E il calcolo delle emissioni inquinanti come strumento decisionale nella redazione del PUT dello studio pilota con Bovisio Masciago? Come si concilia con le scombinate misure di arredo urbano adottate?
Nella realtà dei fatti affiora il politicismo di un Palazzo inossidabile e un Sindaco "unveiled" under construction dal "braccino corto" che certifica le polveri sottili di Cernusco SN le migliori dell' hinterland, in linea con lo scarica barile dei vari livelli istituzionali perchè si redigano rapporti che “tengano basse” le stime degli effetti dell’inquinamento PM10 sulla salute dei cittadini.
Manca la capacità di comprensione della complessità dei differenti punti di vista, la condivisione di un codice comunicativo.
Totale lo scollamento con il territorio, il suo vissuto, il suo malumore e malcotento, con la politica ridotta a pura immagine e comunicazione virtuale. Sembra la notte in cui tutte le vacche sono nere di hegeliana memoria.
L'alba di un autismo politico, in una scenografia di twit e spot jukebox salmodianti "Meglio stare meglio", "Occhio alla zzZanza", "Fuori dal Comune" o "Parliamone su Twitter!" che marcano il limite culturale di un Sindaco ambizioso, elusivamente affabile, che gigioneggia nel ruolo di uomo immagine e di politico predestinato ... per carisma doncaldera.
E' questa la selezione di una frazione di classe dirigente secondo il merito, secondo la capacità di lavoro, di entusiasmo, di trascinamento e con una responsabilità rappresentativa di un metodo "nuovo" di confronto libero e consapevole di cui il territorio ed i cittadini hanno bisogno?

11 giugno 2010

Il voltafaccia del Sindaco Eugenio Comincini

Nelle due domeniche 31 gennaio e 28 febbraio 2010 il voltafaccia del sindaco Eugenio Comincini che dice NO al blocco del traffico: un'occasione persa per promuovere una corretta informazione ambientale. Il NO contro il manifesto di LEGAMBIENTE, WWF, VAS, GenitoriAntiSmog, FIAB, CICLOBBY e Italia Nostra:







Parliamone su Twitter ....





Ciao! Comincini sta usando Twitter.

Twitter è un servizio gratuito che ti consente di restare in contatto con altre persone attraverso lo scambio di veloci e frequenti risposte alla domanda: Che c'è di nuovo? Registrati oggi per ricevere gli aggiornamenti di Comincini.


IAD Internet addiction disorder (sindrome di dipendenza)

QUELLO CHE . . .

• tre giorni di stacco, ritiro su impegno politico e spiritualità,qui c'è la neve
• questa sera la Luna apparirà insolitamente grande..la più grande del 2010
•..dopo la presentazione dell'iPad bisogna dire che Steve Jobs è un genio!
• una cartolina e un saluto da Firenze (che freddo!)
• accolti dalle chiarine del Comune di Firenze i Sindaci al Congresso
• sul Frecciarossa, partito in orario, destinazione Firenze: che levataccia!
• appena passato sotto il mio ufficio un drappello della Banda che suonava
• chiude il decennio, non solo l'anno,sembra ieri il timore del millenium bug
• si torna a Milano; l'aeroporto di Napoli incredibilmente più ordinato di Linate
• sono a Napoli: sole, cielo sereno... e 17 gradi!
• la neve ha sempre il suo fascino nonostante i disagi che crea...
• uno sguardo suggestivo sul Duomo dalle finestre di Anci Lombardia


QUELLI CHE . . .
• stanno sempre su msn, twitter o facebook senza concludere niente
pensano ai twit da strombettare sui social media
cominciano con "come stai? bene bene, tu? che hai fatto ieri?"
non possono vivere senza le emoticon
guardano le fotine di amici di amici per vedere se li conoscono
quando fanno una foto già stanno pensando di pubblicarla
quando cade la connessione è come se gli è finita la dose
dal frecciarossa pensano ai nickname da cercare su twitter
riordinano i nickname per vedere se ci sono nuovi follower
"solo una sbirciatina anonima", poi stanno 3 ore in bacheca
non solo twitter ma anche msn, badoo, myspace, hi5, linkedIn
l'agenda la spulciano per vedere se qualcuno "potrebbe" su twitter
usano fb e che sono sempre pronti a farsi gli affari degli altri
se mi pubblicano con un altro tag mi cancello
si cancellano il profilo ed il giorno dopo lo ricreano
non chiedono il telefono ma in twitter "What are you doing?"
al diavolo 400 euro, compro l’aifon e mi connetto dal frecciarossa
il collega li odia perché li vede sempre a cazzeggiare e lui no
si registrano in twitter per dire ai propri yesmen, ce l'hai l'iPad?
se non esistessero msn, facebook e twitter avrebbero già 3 lauree
abituati ai twit si riducono ad esprimersi in meno di 140 caratteri
cinguettando in twitter community sognano di far carriera politica
leggendo queste righe non sanno se :- ) o :- (

Eugenio Comincini Sindaco di Cernusco sul Naviglio

Ecco il nuovo che avanza . . .

Classe 1972, ho 38 anni, sono un politico decisionista ed eclettico, voglio una politica onesta, concreta, efficace. Le mie tessere di partito: DC, PPI, Margherita e PD. Ho il posto fisso in banca dal 1998. I miei politici di riferimento: Giorgio La Pira, Enrico Letta e
Walter Veltroni. Ho vari modelli, interessi e preferenze, tra cui:
  • recitazione teatrale, anche come co-regista
  • viaggi, passeggiate e ascensioni in montagna, buona cucina
  • un piatto: penne con zucchine e zafferano
  • esperienze guida: educatore d’oratorio e Cooperativa Intermedia
  • un uomo accogliente, aperto, amante della vita, che mi ha conquistato: don Luigi Caldera (video)
  • una cooperativa edificatrice: Constantes
  • un' auto: Fiat Punto
  • un libro: Avere ed Essere di Eric Fromm
  • un film: La vita è bella di Benigni
  • una canzone: Una vita da mediano di Ligabue
  • una poesia: Sereno di Ungaretti
  • un filosofo: Platone
  • un pittore: Caravaggio
  • un periodo storico: Rinascimento
  • una città: Siena
  • un personaggio: Bob Kennedy
  • una bugia insistita: La situazione delle polveri sottili a Cernusco è fra le migliori dell’hinterland milanese, ma da ottobre 2009 a febbraio 2010 continuano a registrarsi oltre 100 sforamenti ai limiti di legge !

PGT PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

LR 11 marzo 2005 n.12 - Delibera Regione Lombardia VIII/351 13 marzo 2007
____________________________________________________
“La realizzazione del PGT Piano di Governo del Territorio è uno degli impegni più rilevanti del nostro mandato di governo,” dice il Sindaco Eugenio Comincini - “Il lavoro di preparazione ci invita a riflettere sul futuro della città e sul valore civile e collettivo delle scelte di governo urbanistico. Discutere queste scelte con i cittadini rappresenta per noi un momento alto e importante di partecipazione civica.”
____________________________________________________
Cernusco verso il PGT: mio intervento nell'incontro del 2/12/2008 in Biblioteca

1.0 Dov'è la dimensione partecipativa ?

Alla paginetta schematica distribuita ai presenti sui temi "Percorso e metodo - formazione e follow-up" / "Ambiente e inquinamento atmosferico", va inserita la parte viva dell’intervento centrata sulla differenza tra vecchio PRG e nuovo PGT di cui si occupa la delibera regionale del 13 marzo 2007. Sulla questione c’è un puntuale saggio di Lorenzo Spallino Processi di trasformazione territoriale e forme di partecipazione digitale che si trova nel sito di Webimpossibile ed un commento illuminante I temi e le esperienze di Carlo Peraboni che mette in luce la caratteristica della LR 12/05 come “modello di pianificazione territoriale basato sui principi della sussidiarietà e della concertazione inter-istituzionale” dove “ i diversi enti che partecipano ai processi di pianificazione potranno conoscere e condividere i contenuti sviluppati da altri soggetti, confrontare le prescrizioni e le indicazioni dei piani di diverso livello, diffondere i propri strumenti di governo.
Diviene pertanto strategico sfruttare la fase di redazione del PGT per definire procedure per lo scambio di dati tra le amministrazioni ed i soggetti coinvolti.”.
Rispetto a tali impostazioni stride la costruzione di un sistema della conoscenza basato su:

1. la distribuzione a TUTTE le famiglie di Cernusco del fascicolo Verso il PGT, disponibile solo in formato cartaceo, che dà delle mezze notizie, integrabili a scoppio ritardato nel combinato delle presentazioni che il gruppo di lavoro effettua negli incontri serali;
2. quattro incontri tematici con tutti i cittadini in una sala da 80 persone, quindi riservata di fatto ai POCHI addetti ai lavori, che dovrebbero soddisfare l’istanza del percorso partecipativo sottolineato dalla citata delibera regionale.
IL FASCICOLO
Un documento anonimo, tecnicamente parlando. Anche se firmato congiuntamente da Sindaco e Vice, MANCA l’indicazione di un referente tecnico dell’amministrazione comunale. In seconda di copertina si legge che La versione analitica di “Verso il PGT” potrà essere scaricata dal sito internet del Comune, ma l’unico documento scaricabile risulta soltanto l’ultima di copertina cioè il manifesto degli incontri.
Poi pagine di marketing fino a pag. 9-15 dove
DICE inequivocabilmente stop alla crescita incontrollata della città.
Ma NON DICE della gara d’appalto di 200.000 euro indetta per la formazione del PGT: un cittadino deve cercare nel sito del Comune tra le determine scoprendo che il ricorso a consulenti esterni è dovuto al motivo che “..non vi sono all’interno dell’Ente le necessarie professionalità..” delegittimando di fatto gli uffici tecnici del Comune.
NON DICE che la LR 12/05 era già stata presentata ai cittadini dal periodico Semplice Comune Cittadino del maggio 2006 (introvabile nel sito internet del Comune) come Piano di Governo del Territorio: costruiamo la città insieme con i cittadini, corredato di un questionario per il Piano dei Servizi. Sarebbe interessante e intellettualmente corretto conoscere l’esito quantitativo e qualitativo dei quesiti posti.
NON DICE chi sono i fortunati 13 testimoni intervistati. Due pagine, 06 e 07, con belle foto per raccontare queste proposte dei testimoni privilegiati:
“occorre realizzare la bonifica delle cave - bisogna realizzare il Parco sovracomunale delle Cave - è fondamentale salvaguardare i territori agricoli - l’agricoltura periurbana deve essere valorizzata - rivitalizzare gli spazi publici - riorganizzare il sistema sanitario locale - sviluppare servizi e mobilità su scala intercomunale - potenziare la rete dei trasporti pubblici in direzione nord-sud - ristrutturare le stazioni della MM2 - potenziare la rete delle piste ciclabili”.
NON DICE a chi è stato inviato l’invito a partecipare, ed in quanti hanno aderito, ai focus group previsti poche ore prima degli incontri con la “cittadinanza”.
NON DICE l’importanza della pianificazione con i comuni d’area Martesana.
NON DICE che alcuni Comuni limitrofi, i.e. Pioltello, Cassina, Carugate, hanno già indetto la prima conferenza VAS (Valutazione Ambientale Strategica - Documento di scoping) a cui, invitato, non ha ritenuto di partecipare il Comune di Cernusco.
GLI INCONTRI
Ambientazione in aula universitaria con una puntuale ricerca dei dati georeferenziabili - non sempre aggiornati - e la classica presentazione degli strumenti urbanistici da parte degli esperti relatori del gruppo di lavoro, con una forzata compressione dei tempi lasciati ad interventi e repliche.
Difficile valutare il tasso di partecipazione dei cittadini cernuschesi in tale contesto assembleare.
Altri Comuni, per attrarre più cittadini e consentire un'effettiva partecipazione, hanno elaborato questionari e organizzato workshop.

1.1 schema: Percorso e metodo - formazione e follow-up

Il PGT sarà oggetto di monitoraggio continuo, anche a livello sovracomunale
valutazione dei vari indicatori di sostenibilità e le basi informative disponibili
Opuscolo distribuito alla cittadinanza: come nasce, digitale ? mezze notizie . . .
Evidenza del blocco PII sviluppo incontrollato della città - Manifesto incontri - Come pensare di sollecitare la partecipazione agli incontri sui temi globali di CITTA’ - ECONOMIA - AMBIENTE - CASA E SERVIZI, con un approccio generale formulato più per esperti che per cittadini abituati a trattare il dato palese, vicino alla propria quotidianità
13 interviste a testimoni privilegiati e focus group: chi ha partecipato ? Ci sono: ASLMi2 - Uffici comunali – Polizia locale - Protezione civile - ITSOS - ACLI - Scuole - Cooperative - CAI - Immobiliari ? Focus group per Amm.ri stabili: manutenzione facciate - spurghi - riscaldamento – raccolta differenziata - spreco acqua / contatori - condomini morosi ?
Attrarre i cittadini con quesiti espliciti: cablaggio della città e cantieri stradali aperti - sicurezza - videosorveglianza e disordine radio frequenze (wireless) - reti tecnologiche acqua - luce - gas - fognature - pozzi perdenti - fosse biologiche - innalzamento falde - cave - fontanili – parchi - suoli - censimento alberi parco urbano Alzaia Naviglio - licheni e bioindicatori inquinamento - piste ciclabili lungo strade trafficate - uso biciclette e sensi unici in città - recupero lavatoio sul Naviglio - case di riposo anziani - cimitero - Resmal società che smaltisce rifiuti pericolosi e non - identità da coniugare con l’integrazione - . . . . (forse occorreva un sociologo nel team)
Problemi locali da rivedere a livello da sovracomunale in su
trasporti (MM2 - spesa online, scuola bus, car sharing) - depuratori - smaltimento rifiuti e pulizia strade (nocività soffiatori portatili) - Basiglio, Bresso, Novate, Pero, Segrate, Settimo Milanese e Trezzano sul Naviglio hanno esternalizzato servizi ad AMSA - inquinamento atmosferico - elettromagnetico - acustico - luminoso - radon - piogge acide - diossina - ASLMi2 - campionamento pm 10 / pm 2.5 - medie/24 h e picchi orari
Archivi dati SIT, PRG di partenza etc. dove sono ?
esperienze Servizi Urbanistica, LLPP, Ecologia, Polizia locale che conoscono il patrimonio storico dei dati che si sono generati nel cambiamento dei governi politici;
prime leggi Bassanini del 1997- parole nuove: ECDL, telelavoro, autocertificazione, protocollo informatico, sportello unico per le imprese. Tre anni fa la LR sul PGT: supporto ai Comuni garantito a livello istituzionale da Regione, Provincia (Direzione Centrale Pianificazione e Assetto del Territorio), Distretti industriali, Agenda 21, Ancitel
In un momento in cui si auspica a tutti i livelli il contenimento della spesa pubblica premiando il merito e le buone pratiche succede che a Cernusco sul Naviglio, terra di eccellenze, per il PGT il Comune determina che:
… Preso atto che, per la particolarità della materia in argomento, non vi sono all’ interno dell’Ente le necessarie professionalità, e pertanto si rende opportuno…
la consulenza a Consorzio Metis, ATI e Ubistudio - terzietà consulenza . . .
Stanziamento di 200.000 euro, manca sul sito web del Comune la pubblicizzazione del capitolato per durata contratto, prestazioni e follow-up.
La Regione ha dato un compito troppo difficile agli enti locali ?

1.2 schema: Ambiente e inquinamento atmosferico

2009 OMS anno mondiale del respiro
Corriere della Sera 24/11/08 Smog, la città fa ammalare - Centro Polaris Bicocca
copia del documento di lavoro Ambiente 365/365 INQUINAMENTO disponibile sul web http://antismog.blogspot.com in forma ipertestuale
19/09/06 PIEDIBUS sala biblioteca - Umberto Sirtori ha fatto emergere tematiche di interesse interdisciplinare, quali ambiente e territorio, correlate con lo sviluppo e la salute del bambino
- rivisti dati campagna ARPA pubblicati su Semplice Comune Cittadino dic 05 mag 06
22/11/06 raccolto materiale informativo per definire, approfondire e diffondere un piano dei rischi ambientali legati all'inquinamento, a tutela della salute su 7 punti:
1. disinformazione e false informazioni
2. dati storici
3. buone pratiche
4. rischi salute
5. misure di difesa
6. ASLMi2 Dipartimento Prevenzione medico
7. Minambiente
febbraio 2007 archivio pm10 (350 Mb) per responsabili Piedibus (scuola e ASLMi2)
18/12/07 richiesta di intervento indirizzata al Sindaco (fascicolo ca 40 pagine)
15/01/08 incontro su invito del Sindaco (materia per 6 assessori: PGT e parchi, mobilità sostenibile, viabilità e trasporti, tutela salute, cultura, servizi scolastici)
18/01/08 memo incontro 15/01 trasmesso al Sindaco
28/01/08 Racc.ta AR al Sindaco
gennaio - marzo: riaffiora il problema viario / inquinamento sui media locali con interventi di Piovani, Mandelli, Frigerio, Codazzi, Ravanelli, Russo - Pierluigi Assi e Angelo Porta per raccolta firme apr-mag 2001 quando dr Pietro Minervini Polizia Municipale assicurava tempi brevi PUT per soluzione direttrice via Manzoni;
maggio 2008 Ambiente 365/365 documenti di lavoro pubblicati in Internet;
03/06/08 formalizzata denuncia alla Procura Repubblica di Milano: condotta omissiva del Sindaco di Cernusco S/N, quale autorità istituzionalmente delegata alla tutela della salute dei cittadini, nel merito dei seguenti obblighi:
• informazione sulla gravità e pericolosità della situazione dell'inquinamento da pm10 (107 gg di sforatura dei limiti di legge in 5 mesi);
• diffusione di una corretta informazione ambientale in particolare per i soggetti a maggior rischio della popolazione;
• provvedimenti di limitazione / dissuasione del traffico nelle situazioni più critiche escluse dalla ZTL;
• programmazione punti di monitoraggio inquinanti con centraline fisse e mobili, analizzatori portatili a diffrazione laser, campionamento attraverso l'esposizione personale passiva per la rilevazione in continuo degli inquinanti nell'ambiente e nelle emissioni;
• promozione di iniziative metropolitane di mobilità sostenibile i.e. Agenda 21, oltre ad approfondire la fase 2 del DM n.60 del 2 aprile 2002;
• superamento dell'uso nocivo dei soffiatori portatili per la pulizia strade con macchine di tipo aspirante;
• coinvolgimento ASL MI2 per la valutazione dell'impatto sanitario da inquinamento atmosferico rientrante nei LEA che i Dipartimenti di Sanità Pubblica devono garantire per sviluppare nel cittadino una conoscenza specifica sull'argomento;
• smentita dell'informazione dolosa del periodico dell'Amm.ne 'Comunale Semplice Comune Cittadino' del maggio 2006 che titola allegramente che "l'aria di Cernusco è un po' meno inquinata dell'hinterland" (mancano i dati critici del PM10) legittimando di fatto tutto l'inquinamento esistente e al contempo rassicurando la popolazione che la qualità dell'aria è tollerabile;
• smentita del falso annuncio, sempre del periodico comunale del dicembre 2005, del monitoraggio del PM10, inquinante in realtà non richiesto dal Comune nella campagna ARPA
15/11/2005 - 20/12/2005
Att.ne ! valori pm10: medie 24h e picchi orari (differenze Milano / Cernusco) - pulizia strade e nocività soffiatori portatili - in città 100 associazioni: ma non c’è un Legambiente o Città Possibile, perché ? - PUT studio pilota con Bovisio Masciago ?